Cerca

veneto

Lavoro: Confagricoltura Verona, manca manodopera per la raccolta di frutta (2)

17 Maggio 2019

0

(AdnKronos) - Il numero è insufficiente per coprire le necessità di braccianti nei campi della provincia di Verona in vista delle raccolte in arrivo: ciliegie, frutti di bosco, e poi pesche, albicocche, meloni e successivamente uva, mele, pere e kiwi. “Gli imprenditori agricoli mi riferiscono la difficoltà di reperire personale – sottolinea Francesca Aldegheri, referente per la frutta di Confagricoltura Verona - Fortunatamente, con il maltempo, la maturazione delle fragole è avvenuta in maniera graduale, altrimenti parte il prodotto avrebbe avuto difficoltà a essere raccolto”.

Conferma Damiano Valerio, azienda agricola a Raldon, della sezione frutticoltori di Confagricoltura Verona e vicepresidente dell’Associazione fragolicoltori della pianura veronese, che conta 40 aziende associate: “Da anni si fa sempre più fatica a trovare manodopera per la raccolta, per non parlare del personale specializzato in grado di guidare il trattore o fare trattamenti. Il numero di ingressi è stato drasticamente ridotto e gli stagionali che abbiamo da anni cominciano ad avere una certa età e non vengono più. Gli italiani non vengono più nei campi e con l’eliminazione dei voucher abbiamo perso una grossa fetta di pensionati e studenti. Se non avremo abbastanza lavoratori saremo costretti a lasciare i frutti sulle piante”.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Siria, Luigi Di Maio: "Non deve essere militare la risposta alla crisi"
Ezel Qertel, Agorà
Luigi Di Maio arriva al Consiglio affari esteri dell'Ue. L'incontro con Federica Mogherini

media