Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Borsa, rimbalzo a Piazza Affari nell'ultima seduta: +7%. Ma nell'ultima settimana persi 130 miliardi

  • a
  • a
  • a

Rimbalzo in Borsa alla fine della settimana più nera dal 2008 a oggi per Piazza Affari. Milano chiude in netto rialzo a +7,12%, recuperando in parte le perdite accusate con il crollo della vigilia: il Ftse Mib finale si è assestato a quota 15.954 punti, dopo aver toccato nel corso della sessione anche un progresso a doppia cifra e pari a oltre il +17%. Numerosi i titoli con progressi clamorosi come Recordati (+18,72%) o Bper +22,41% e Banco Bpm +15,06%. Sempre tra i finanziari, Unicredit +9,16%, Intesa Sanpaolo +6,26%, Generali +2,33% nel giorno della diffusione dei conti 2019. Tra gli energetici, exploit di Snam +10%, ma molto bene anche Enel ed Eni rispettivamente a +7,52 e +4,84 per cento. Tra gli industriali, Fca +7,16% e Pirelli +11,70%; infine Juventus Fc ha piazzato un +11,56%,  

 



Resta l'effetto devastante del combinato coronavirus-recessione-poliitiche della Bce a segnare questa settimana. Nonostante il parziale recupero di oggi, infatti, nelle ultime cinque sedute di contrattazioni, complessivamente, la Borsa di Milano ha perso 130 miliardi di capitalizzazione. Dai 592 miliardi di valore complessivo di venerdì scorso, infatti, il listino italiano è passato a valerne appena 432 ieri, per risalire oggi attorno a quota 462 miliardi. Se si allarga lo sguardo a tutte le ultime settimane, dai massimi di mercoledì 19 febbraio - quando Piazza Affari valeva 724 miliardi - sono circa 262 i miliardi bruciati, di cui la metà solo in questa settimana.

 

 

Dai blog