Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Angela Merkel, un altro suo ministro accusato di aver copiato la tesi di laurea

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

Per Angela Merkel non è un momento facile: la sua proposta di aprire le frontiere agli immigrati siriani è stata accolta con riserva dai tedeschi e con perplessità in Europa. Lo scandalo Volkswagen, del quale il suo governo era al corrente, ne ha minato popolarità e credibilità, tanto che un recentissimo sondaggio l'ha piazzata solo al quarto posto per popolarità tra i politici tedeschi. E ora pare che un altro suo ministro abbia copiato la tesi di laurea, come già era capitato in passato al suo ministro della Difesa Karl-Theodor Zu Guttenberg (costretto alle dimissioni quattro anni fa) e alla responsabile dell'Istruzione Annette Schavan, silurata nel 2013. Secondo l'emittente tedesca N-tv, nei guai sarebbe la ministra della Difesa (e cristiano-democratica come la Merkel) Ursula Von Der Leyen. Un noto esperto di plagi la accusa di aver "chiaramente oltrepassato il limite tollerabile" di copia-incolla senza citazioni nella tesi di specializzazione in ginecologia all'Università di Hannover nel 1991. "Questo lavoro non è accettabile, il titolo di dottore le dovrebbe essere revocato", ha sostenuto Martin Heidingsfelder, che avrebbe identificato "citazioni non sufficientemente indicate" in 27 delle 62 pagine del testo. Tre delle pagine incriminate conterrebbero tra il 50 e il 75% di testo plagiato e cinque pagine sarebbero copiate addirittura per più di tre quarti. Ursula von der Leyen ha però sostenuto di poter "respingere le accuse di plagio" e ha ricordato come "non sia una novità che attivisti su internet cercano di seminare dubbi sulle tesi di laurea di politici".

Dai blog