Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Jean-Claude Juncker, schifo mai visto contro l'Italia: "Andate a lavorare, corrotti. Basta dare le colpe all'Europa"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Altri insulti contro l'Italia e gli italiani da parte di Jean-Claude Juncker, proprio mentre Giuseppe Conte presentava la lista dei ministri: mister Europa, insomma, dà il suo schifoso benvenuto al governo Lega-M5s. La bomba la sgancia il The Guardian, che dà conto delle parole del presidente della Commissione Europea, un orrore pronunciato a Bruxelles: "Gli italiani hanno bisogno di lavorare di più ed essere meno corrotti". E ancora: "Gli italiani devono prendersi cura delle regioni più povere dell'Italia, smettendo di dare sempre la colpa all'Europa. Prendersi cura significa significa più lavoro, meno corruzione, serietà", ha aggiunto. "Li aiuteremo come abbiamo sempre fatto, ma no al gioco di scaricare le responsabilità sull'Europa", ha concluso il presidente. L'ennesimo schifo contro l'Italia, l'ennesimo sfregio del burocrate contro il nostro Paese. Immediate, e durissime, le reazioni. In primis Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, che ha chiesto di "smentire immediatamente le frasi che gli vengono attribuite perché se fossero vere sarebbero inaccettabili". E ora, Juncker, se la dovrà vedere anche con Paolo Savona, che viaggia verso il ministero degli Affari Europei. Leggi anche: Orrore tedesco: "Lo spread vi insegnerà a votare bene"

Dai blog