Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lifeline, la nave Ong attracca a Malta e una parte dei migranti arriverà in Italia: la vittoria di Conte e Salvini

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Finisce l'odissea della Lifeline e inizia, forse, un nuovo principio di solidarietà tra gli stati dell'Unione europea sul tema dei migranti. Dopo la linea dura dell'Italia, la nave della Ong battente bandiera olandese attraccherà a Malta e il suo carico di 230 persone dovrebbe venire redistribuito tra vari paesi Ue. Leggi anche: "Cosa costringono a fare i migranti". Elisabetta Gardini, le prove della vergogna Ong Ad annunciarlo è stato il premier italiano Giuseppe Conte: "Ho appena sentito al telefono il presidente Muscat: la nave della Ong Lifeline attraccherà a Malta. Con il Presidente maltese abbiamo concordato che l'imbarcazione sarà sottoposta a indagine per accertarne l'effettiva nazionalità e il rispetto delle regole del diritto internazionale da parte dell'equipaggio. Coerentemente con il principio cardine della nostra proposta sull'immigrazione - secondo cui chi sbarca sulle coste italiane, spagnole, greche o maltesi, sbarca in Europa -, l'Italia farà la sua parte e accoglierà una quota dei migranti che sono a bordo della Lifeline, con l'auspicio che anche gli altri Paesi europei facciano lo stesso come in parte già preannunciato". Il ministro degli Interni Matteo Salvini esulta: "E due!?? Dopo la Ong Aquarius spedita in Spagna, ora tocca alla Ong Lifeline che andrà a Malta, con questa nave fuorilegge che finalmente verrà sequestrata. Per donne e bambini davvero in fuga dalla guerra le porte sono aperte, per tutti gli altri no!".

Dai blog