Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Germania, sparatoria alla sinagoga di Halle: "Ci sono morti, i killer in fuga"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Sparatoria con morti a Halle, in Germania, e spari anche a Landsberg, a 15 chilometri di distanza dalla principale città della Sassonia. È psicosi terrorismo, mentre la polizia ha già arrestato un sospetto. Nel primo caso, due persone sono rimaste uccise dopo uno scontro a fuoco davanti a una sinagoga nel giorno della festività dello Yom Kippur La Bild parla anche di una bomba o di una granata lanciata nel vicino cimitero ebraico. Su Twitter sta diventando virale anche attraverso fonti autorevoli il video, la cui autenticità non è però ancora stata confermata dalle autorità tedesche, in cui un uomo in abbigliamento militare spara con un fucile appena fuori da un'auto. Sarebbe uno dei due killer: un bianco, tedesco, suprematista vicino agli ambienti di estrema destra. Un hombre, armado con uniforme de combate militar y disparando en medio de la calle. Impactantes imágenes del presunto autor de un doble asesinato en Halle, #Alemania. pic.twitter.com/HlueLRlvIn— Carles Planas Bou (@carlesplb) October 9, 2019 Dopo le prime voci di fuga degli attentatori a bordo di una vettura, arriva la conferma dell'arresto di un uomo e le prime ricostruzioni più dettagliate. Gli aggressori in realtà sarebbero stati due e si sarebbero mossi a piedi dopo la tentata strage, ferendo anche un tassista e la moglie. Un testimone dell'attacco ha detto di aver visto un uomo con mimetica, elmetto, maschera con in mano una arma da assalto, mentre secondo la Bild sarebbero state usate armi automatiche, sia corte (pistole) sia lunghe.  

Dai blog