Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Virus in Cina, sei morti e un primo caso in Australia: ecco quali sono i sintomi e come difendersi in viaggio

Esplora:

Gabriele Galluccio
  • a
  • a
  • a

Le autorità sanitarie della Cina hanno reso noto che il numero di vittime a causa del misterioso virus è salito a sei. Inoltre, è stato confermato ufficialmente il primo caso a Taiwan, mentre ce n'è uno sospetto in Australia, dove un uomo di ritorno da Wuhan ha manifestato problemi respiratori ed è stato messo in isolamento, in attesa di accertare la presenza del coronavirus. Quest'ultimo ha avuto origine nel mercato del pesce e di altri animali vivi di Wuhan e non sembra essere trasmissibile per via interumana, anche se le autorità cinesi non escludono del tutto questa possibilità. Per approfondire leggi anche: Anche l'Europa a rischio? Il Corriere della Sera ha chiesto quali sono i sintomi ed i rischi di questo nuovo virus a Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani. I sintomi sono "respiratori, quindi febbre, tosse, raffreddore, mal di gola, grave affaticamento polmonare. Il contagio può avvenire solo se sono stati effettuati viaggi in Cina. La malattia si cura come i gravi casi di influenza con terapie di supporto". La domanda che tutti si pongono è se sia un rischio viaggiare, in particolare con l'aereo: "Il rischio di contagio aereo è al momento considerato molto limitato. Se venisse individuato un passeggero con sintomi respiratori, viene raccomandato alle autorità sanitarie di rintracciare i vicini di posto della sua fila, delle due anteriori e delle due posteriori". Inoltre, il ministero della Salute italiano raccomanda di "posticipare i viaggi non necessari in Cina. A chi dovesse avere la necessità di farlo per recarsi a Wuhan si consiglia di effettuare il vaccino antinfluenzale almeno due settimane prima della partenza".

Dai blog