Cerca

Emergenza sanitaria

Coronavirus, caso diplomatico tra Cina e Italia: "Riapre il traffico aereo", "Non è vero"

7 Febbraio 2020

1
Coronavirus, nuovo caso diplomatico.  L'Italia smentisce la Cina: "Non ripristiniamo i voli"

Il governo cinese riferisce di un incontro tra il viceministro degli esteri e l'ambasciatore italiano a Pechino Luca Ferrari in cui il nostro Paese si sarebbe detto pronto a riattivare i collegamenti con la Cina. Insomma, dopo il blocco iniziale, il governo sarebbe disposto a riaprire i canali e ripristinare alcuni voli dopo la forte "irritazione" del governo cinese. Il ministro della Salute Roberto Speranza, però, smentisce a La Repubblica: "Notizia infondata". 

Da parte sua la Farnesina al momento conferma soltanto che l'incontro c'è stato ma non entra nel dettaglio. Intanto sulla Diamond Princess, la nave da crociera in quarantena nel porto di Yokohama, sale il numero dei contagiati: altri 41 dei 3700 passeggeri, provenienti da sei Paesi diversi, sono risultati positivi ai nuovi test. In totale, dunque, sono 60.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ROUTE66

    07 Febbraio 2020 - 14:17

    ATTENTI CHE CI DICHIARANO GUERRA. DEL RESTO SIAMO ABITUATI A SCUSARCI ANCHE PER UN PIATTO DI PASTASCIUTTA.

    Report

    Rispondi

"Paghi per le sciocchezze, devo mostrare gli sms?". Conte, clava-virus su Salvini

Coronavirus, la meloniana Baldini in aula con la mascherina: "Sono medico, vengo da Milano. Perché l'ho fatto"
Coronavirus, la denuncia del leghista: "Deputati bloccati al Nord e la Camera non controlla gli ingressi"
Coronavirus, controlli a Casalpusterlengo: ritardi nei treni a Milano

media