Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Gennaro Arma il comandante italiano: resterà sulla Diamond Princess in quarantena fino alla fine

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Tutti giù gli italiani a bordo della Diamond Princess, a parte il comandante Gennaro Arma e altri 5 o 6 ufficiali, nostri connazionali. Resteranno a sfidare il Coronavirus finché l'ultimo dei 2.581 passeggeri non sarà sceso sulla terra ferma. Una decisione presa nonostante l'aggravarsi del bollettino medico, che parla di 70 contagi nuovi contagi in un giorno per un totale di 350 soggetti infetti.  Leggi anche: "In Italia niente anticorpi". Coronavirus, l'allarme rosso della virologa Ilaria Capua Lo riferisce il Quotidiano nazionale, sottolineando come il gesto del comandante di Meta di Sorrento sia l'esatto opposto del comportamento tenuto dal collega (e compaesano) Francesco Schettino durante il tragico naufragio della Costa Concordia, schiantatasi contro uno scoglio all'Isola del Giglio. Situazioni differenti, perché allora il dramma si consumò in pochi minuti mentre nel caso della nave da crociera in quarantena a Yokohama, in Giappone, la situazione è in stallo dal 5 febbraio scorso. I 35 passeggeri italiani "in ostaggio" del Covid-19 verranno rimpatriati a breve, grazie al volo militare predisposto finalmente dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio. "Questa è l'Italia che non lascia mai soli i propri connazionali, lo Stato c'è e non mancherà" ha promesso il capo della Farnesina via Facebook. E il comandante Arma e i suoi colleghi, dal canto loro, vogliono dimostrare al mondo che c'è un'altra Italia, che tiene duro fino all'ultimo senza scappare di fronte ai propri doveri. 

Dai blog