Cerca

Bossi rilancia salari e dialetto

La Russa: "È il sole d'agosto"

14 Agosto 2009

6
Bossi rilancia salari e dialetto
Bossi rilancia. Salari territorializzati, insegnamento obbligatorio dei dialetti nelle scuole, federalismo. Dal suo tradizionale buen retiro di Ponte di Legno il leader della Lega Nord parla dei temi caldi dell'attualità politica. Prima fra tutte la questione delle gabbie salariali, sulle quali, secondo lui, è necessario passare dalle enunciazioni alla fase pratica: "Sono convinto che prima della fine dell'estate si debbano incontrare i sindacati per discutere di salario territorializzato. Il principio è che i lavoratori non arrivano a fine mese, soprattutto al Nord, dove la vita è più cara". Il numero uno del Carroccio spiega quindi che l'introduzione del salario territorializzato non può avvenire solo per via legislativa: "Ci sono i sindacati, quindi si deve dare il via alla contrattazione. I sindacati devono parlare con il governo".

Dialetto obbligatorio - Poi c'è la questione dialetto, da insegnare a scuola. "o studio del dialetto deve essere obbligatorio", ha dichiarato il senatur, che tuttavia non ha ancora avuto in merito alcun confronto con il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini: "Con lei non ho parlato, se vuole in questi giorni può venire qui a Ponte di Legno a parlare". Bossi spiega che, a suo avviso, il dialetto dovrebbe essere insegnato attraverso la musica e lo studio delle canzoni popolari per renderlo piacevole: "Me lo ha spiegato anche mia moglie, che insegna, e di queste cose se ne intende". Quindi si lascia andare ai ricordi, a quando era un bambino e andava a scuola: "Un professore chiamò i miei genitori e disse che nei temi introducevo delle forme dialettali e invitò mio padre e mia madre a evitare di parlare in dialetto. Mio padre gli rispose che se non gli piaceva il nostro dialetto poteva fare la valigia e andarsene".

La Russa ironizza - Ma entrambi i punti trovano l'aperta opposizione del coordinatore del Pdl, Ignazio La Russa. «Gabbie salariali e dialetti? In agosto si parla di un po' di tutto. Io posso dire con sicurezza che per legge non imporremo né gabbie salariali né differenze salariali da territorio a territorio. Diverso è affidare alla contrattazione territoriale la crescita degli attuali salari, mi pare che questo possa anche uno stimolo. Ma parlare di gabbie salariali", conclude La Russa con una certa ironia, "dipende dal sole di agosto".  Quindi aggiunge: "Sono convinto che prima della fine dell'estate si debbano incontrare i sindacati per discutere delle gabbie salariali. I sindacati devono parlare con il governo".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agosman

    18 Agosto 2009 - 15:03

    Bossi lo conosciamo tutti e ogni tanto si lascia andare in provocanti esternazioni. Un po' come fa Gianfranco Fini che da quando siede sullo scranno più alto di Montecitorio ogni tanto sente il bisogno di differenziarsi e prendere le distanze dalla maggioranza che governa il Paese e di cui egli stesso è persona di primo piano. Così non va Presidente Fini e amici del PDL. Non possiamo pretendere che Umberto Bossi sia più morigerato nelle sue esternazioni e far finta di niente quando Gianfranco Fini lancia i suoi anatemi contro questa o quella legge, decreti e quant'altro varati dalla maggioranza facendo così cosa gradita alla sinistra. La Russa è un ottimo Ministro oltre che persona intelligentissima e sa bene che il suo ex capo Fini siede alla presidenza della Camera non certo per caso. Credo che farebbe bene a ricordarglielo. Di conseguenza anche l'Umberto si regolerà. Non dimentichiamoci inoltre che il nostro è un governo di coalizione nato da un accordo di programma. Alla Lega stanno a cuore certi provvedimenti di legge e certe riforme così come al PDL stanno a cuore altre riforme ed altri provvedimenti di legge. Le cose fatte finora si muovono tutte in questa direzione con Lega e PDL sostanzialmente leali l'uno verso l'altro. Perchè allora certe esternazioni di Fini? E perchè mai ci dovrebbero scandalizzare quelle di Bossi?

    Report

    Rispondi

  • forzadoria

    16 Agosto 2009 - 14:02

    Sulla Stampa di oggi, un tizio che si chiama Verdini, definito "triumviro del PdL", dice che Bossi "alla gente delle sue parti deve rivolgersi con termini semplici, in modo da farsi capire". Saranno contenti gli elettori leghisti di sentirsi dare dei semplioiotti a cui deve parlare come ai bambini perché altrimenti non comprendono. Come direbbero Margiotta e Olcese, non ho capito, ma se ho capito mi incazzo.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    16 Agosto 2009 - 14:02

    Questo ministro è davvero un po confuso e in tempi di ferie anche più del solito. Bossi, a suo dire, è colpito dal sole d'agosto ma a Ponte di Legno piove un po si un po no da un paio di settimane. Il nostro, invece, che unitamente alla gran parte degli italiani si è provvisoriamente stabilito in paralleli vicini all'equatore arricchendo sontuosamente quelle latitudini, è andato al Sud a godersi meritate(!)vacanze in luoghi dove ci si picca di avere addirittura il più bel sole del mondo e non si rende conto di averlo prese in quantità eccessive e pur di dire qualcosa ha espresso il suo pensiero.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media