Cerca

Pd, l'affondo di Veltroni:

"Il socialismo è un suicidio"

28 Ottobre 2009

10
Pd, l'affondo di Veltroni:

I guai di Pierluigi Bersani non finiscono mai. E così, dopo la decisione di Francesco Rutelli di migrare verso altri lidi, che si chiamano Pierferdinando Casini, e la scelta dei due capigruppo alla Camera e al Senato, Antonello Soro e Anna Finocchiaro di rassegnare le dimissioni dal loro incarico (considero conclusa la fase politica che mi ha visto alla presidenza del gruppo e considero che il ricambio di classe dirigente fa parte della fisiologia democratica), oggi la bordata arriva Walter Veltroni: “Se il Pd rifluisce sulle posizioni della sinistra socialista o se punta alla Grande Coalizione, il Pd si suicida. E, nel breve periodo, una coalizione che metta insieme l'Udc e la sinistra radicale è semplicemente impensabile. Ci vuole un'alleanza riformista, che abbia però al centro un partito grande, un partito di centrosinistra”. “Il Pd - ha spiegato Veltroni - non può che essere un partito di centrosinistra a vocazione maggioritaria. Altrimenti non è il Pd». Vocazione maggioritaria che, sostiene l'ex leader, non è «autosufficienza: la vocazione maggioritaria è la condizione per un'alleanza riformista. Altrimenti al Pd è riservata soltanto la sorte di essere minoranza non determinante”.

Quanto alle voci che circolano sulla creazione, da parte sua, di una corrente, l’ex leader del Pd chiarisce: “La solitudine nel gruppo dirigente è meglio di una corrente. Non ne ho mai fatte e mai ne farò”.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    05 Novembre 2009 - 20:08

    Signor Veltroni,non si può dare la colpa a delle ideologie se queste,poi,vengono gestite o da incapaci oppure da mascalzoni. Anche nei primi passi del Cristianesimo si provò a fare le comuni che,poi, a seguito delle ingordige umane,si sciolsero perchè cèra piu di qualcuno che si appropriava del gruzzolo comune. Però, a molti sta sfuggendo ciò che sono stati in grado di fare i compagni Cinesi,cosa che da quanto mi è dato sapere, i dirigenti Russi attuali, li stanno studiando perchè,hanno capito che sbagliarono quando partorendo il un nuovo assetto ideologico gettarono dalla finestra oltre all'acqua sporca anche il bambino. Le grandi ideologie che riguardano molti milioni di persone ed interi continenti,certo,non possono essere gestiti da persone che non sono in grado nemmeno di gestire un circolo parrocchiale. Per prima cosa,che decide di investire tutto se stesso in un progetto ciclopico,deve essere onesto più di un Angelo e dotato di una intelligenza ed altre capacità umane difficilissime a trovarsi nel nostro Paese che ha scambiato la democrazia e la libertà come licenza di fare ciò che si vuole e pretendendo di far parte di gruppi di privilegiati dove,non sanno che cosa significa andare a letto con il pensiero che i propri figli hanno fame e che ci sono dei fratelli umani che vivono in un cartone. Quando si vuole rigirare il mondo è necessario vivere assieme alle genti che vivono le pene del mondo. Chiedo scusa per certi refusi.

    Report

    Rispondi

  • micael44

    04 Novembre 2009 - 19:07

    Ma Uolter non doveva andare in Africa?

    Report

    Rispondi

  • micael44

    04 Novembre 2009 - 19:07

    Non si capisce più niente! Bersani vuole allearsi con Casini, poi dice che rivuole con il PD tutta quella parte di estremisti di sinistra che gli elettori hanno sbattuto fuori dal Parlamento! Come se non bastasse, per girare questo minestrone nella pentola il cucchiaio vuole darlo a Prodi. Certamente D'Alema farà l'assaggiatore ed il minestrone sarà servito agli italiani dell'opposizione solo quando lui lo riterrà ben cotto!! Ho capito: Berlusconi governerà almeno per altri nove anni (forse di più se inventeranno l'elisir di lunga vita!)!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media