Cerca

diario

Un bambino dimenticato sul treno? I genitori dovrebbero chiedersi perché

9 Settembre 2019

0
Un bambino dimenticato sul treno? I genitori dovrebbero chiedersi perché

Si parla e si scrive spesso di rapporti difficili all’interno delle famiglie, ma non avevo mai letto di una coppia di giovani genitori che ha dimenticato in treno il figlio di due anni. Per fortuna tutto è andato per il meglio sulla Rimini-Bologna, in quanto l’intervento del capo-treno è stato determinante. Mi faccio solo una domanda: cosa avrà provato, quel bambino di due anni, nel vedere che il padre e la madre erano scomparsi e lui era rimasto solo? Quel trauma, chi si preoccuperà di farglielo superare? Non voglio dire niente sui due genitori, perché il fatto si commenta da solo. Comunque, la domanda che si devono fare i genitori, è perché può essere loro accaduto un fatto del genere.

                                                                                                                                                        di Maurizio Costanzo

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Venezia, situazione critica: i negozianti tentano di ripulire le attività dopo il disastro

Venezia, immagini sconvolgenti e tanta paura. L'allarme del Centro maree del Comune: vicini ai 160 cm di acqua
Odio contro Israele, la sinistra ammette le sue colpe: vittoria di Fratelli d'Italia
Venezia, Giuseppe Conte in Piazza San Marco per il sopralluogo alla Basilica

media