Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cassazione: l'immigrazione clandestina è ancora reato

Eliana Giusto
  • a
  • a
  • a

L'immigrazione clandestina è ancora reato. Parola di Corte di Cassazione che con una sentenza depositata il 29 ottobre ha decretato che l'ingresso irregolare nel territorio italiano resta reato penale e non semplice "violazione amministrativa". In sostanza, i giudici hanno dovuto prendere atto di un vuoto normativo perché l'abrogazione di questo reato votata in Parlamento lo scorso 2 aprile con Matteo Renzi da poco insediato a Palazzo Chigi, non ha poi avuto seguito. Legge Maroni - Il voto di Montecitorio, infatti, rappresenta una sorta di "delega" con cui il Parlamento autorizza il governo a emanare i cosiddetti decreti attuativi che rendono poi applicabili le nuove norme. Decreti che però non sono mai stati emanati. La Cassazione ha infatti precisato che "questa delega non è ancora stata esercitata" per cui restano in vigore le norme precedenti, ovvero la Legge Maroni che prevede il reato di clandestinità. Di più, aggiungono gli ermellini: "la direttiva europea non vieta che il diritto di uno Stato membro qualifichi il soggiorno irregolare come reato o lo punisca con una sanzione penale". 

Dai blog