Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sesso e prostitute in ComuneLo scandalo scuote Firenze

Gli inquirenti indagano su un giro erotico fiorentino: coinvolto anche un dirigente di Palazzo Vecchio. E c'è chi chiede spiegazioni a Renzi

Marta Macchi
  • a
  • a
  • a

Un nuovo scandalo scuote i palazzi del potere: sesso, bollenti intercettazioni e prostitute. Accade a Firenze dove gli inquirenti stanno investigando su un giro di prostituzione che avrebbe come epicentro l'hotel Mediterraneo. Nell'occhio del mirino anche alcune alte cariche di Palazzo Vecchio. A svelare l'inchiesta il quotidiano La Nazione, che rivela come all'interno della sede comunale si consumassero incontri a luci rosse tra funzionari ed escort. L'attenzione delle forze dell'ordine per ora si concentra su 14 indagati, tra cui i titolari della struttura alberghiera di Lungarno Colombo e di un altro hotel, il Villa Fiesole. Gli atti sessuali si svolgevano per lo più negli alberghi ma, tra i personaggi illustri che usufruivano del "servizio" anche qualche dipendente comunale che preferiva consumare all'interno degli uffici comunali. L'intercettazione - Le prove raccolte dagli investigatori portano a galla un giro di prostituzione ben strutturato. In questa intercettazione un'escort, A., rumena 42enne, racconta ad un amico come si svolgevano i suoi incontri con "l'alto funzionario" tutt'ora in servizio. Un rapporto, interrotto dall'arrivo della donna delle pulizia, di cui è la stessa prostuituta a raccontare i dettagli anche quelli più "violenti". A.: Tutto che tremava, mi ha strappato le calze, siamo andati lì nella stanza dei... delle conferenze... (omissis) Amico: Perché? A.: E praticamente c'ha un altro bambino (ridono) (omissis) mentre mi ha (omissis) è entrata la donna delle pulizie (omissis). Ma questa qua è caduta tutta l'acqua per terra, (omissis), era tutto partito lì, dico guarda se sta arrivando l'ascensore, non c'è nessuno a quest'ora e questo scemo ha lasciato la porta lì aperta, capito? Amico: eh A.: E' entrata la donna delle pulizie lì (omissis). Il sindaco - L'inchiesta ha scosso i vertici comunali fiorentini, che dopo la pubblicazione delle intercettazioni hanno chiesto spiegazioni al sindaco Matteo Renzi. Francesco Torselli, consigliere di Fratelli d'Italia, ha inoltrato un'interrogazione nella quale chiede "A chi risulti assegnata l'utenza coinvolta nelle indagini" e "Quali iniziative intenderà assumere l'amministrazione comunale per tutelarsi di fronte ad un'eventuale contestazione di reato".

Dai blog