Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ponte Morandi, il pranzo di Ferragosto dei Benetton poche ore dopo la strage: rivolta sul web

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Il pranzo di Ferragosto della famiglia Benetton fa infuriare l'Italia dei social. Poche ore dopo la strage di Genova, con il crollo del ponte Morandi gestito da Autostrade per l'Italia (società controllata dalla dinastia di Ponzano) e il suo carico di decine di vittime, la famiglia veneta ha confermato la sua tradizionale riunione estiva a Cortina d'Ampezzo. Leggi anche: "Un popolo di...". Oliviero Toscani miserabile, per difendere i Benetton insulta gli italiani Nella villa sulle Dolomiti della sorella più anziana, Giuliana, si sono dati appuntamento come da 20 anni a questa parte gli altri fratelli Luciano e Gilberto e la loro numerosa discendenza (in tutto 90 ospiti, una ventina di bambini). C'è chi, come la Verità, parla di champagne, brindisi, grigliata. Uno schiaffo ai morti innocenti del viadotto, anche se viene il sospetto che la riunione di famiglia si sia trasformata in un summit per decidere la strategia in un momento delicatissimo per tutto il gruppo. Il tracollo del titolo Atlantia in Borsa, il rischio (che si sta concretizzando) di revoca delle concessioni autostradali, le ripercussioni mediatiche devastanti: tutto lascia pensare che in casa Benetton (che il Corsera ha definito "sotto choc") ci fosse poca voglia di fare festa. E non a caso, in quello stesso pomeriggio, è maturata l'idea di ricostruire a proprie spese il ponte disintegrato senza ancora un motivo chiaro.

Dai blog