Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luca Traini condannato a 12 anni di carcere per la sparatoria di Macerata

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

La sentenza è arrivata poche ore dopo la richiesta di della procura di Macerata di condannare Luca Traini a 12 anni. E i giudici della Corte d'Assise, nel processo con rito abbreviato (a porte chiuse) hanno accolto a pieno la richiesta, condannando il 29enne di Tolentino a 12 anni di carcere. Il giovane, lo scorso 3 febbraio, aveva sparato dalla sua auto contro alcuni immigrati africani in pieno centro a Macerata. Tre giorni prima, nella città marchigiana era stata uccisa e fatta a pezzi Pamela Mastropietro, per la cui morte erano stati arrestati alcuni nigeriani. Fu lo stesso Traini, arrestato dubito dopo la sparatoria, a collegare i due fatti. I suoi colpi ferirono sei persone, tutti immigrati africani e fini accusato di strage con l'aggravante della motivazione razziale, tentato omicidio, danneggiamento e possesso abusivo d'arma da fuoco. Alla richiesta di condanna aveva replicato che "il colore della pelle non c'entra". Leggi anche: Pamela Mastropietro, revoca della custodia per due dei nigeriani: Traini dà di matto in carcere

Dai blog