Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Desirée Mariottini, uno dei senegalesi fermati era stato espulso dall'Italia un anno fa

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

Non avrebbe dovuto essere in Italia Gara Mamadou, il senegalese di 27 anni che è fra i tre fermati per la morte di Desirée Mariottini. Mamadou aveva infatti un permesso di soggiorno per richiesta d'asilo che ad un controllo di polizia era scaduto e per questo era stato espulso con provvedimento del prefetto di Roma del 30 ottobre 2017. Per tutto l'anno successivo fino alla notte horror a San Lorenzo, il senegalese è riuscito a rimanere in Italia da clandestino. E' quanto si apprende da fonti investigative. Ricevuto l'ordine di espulsione, si era reso irreperibile ma era stato rintracciato dal personale delle volanti a Roma il 22 luglio scorso. Per lui era stato richiesto nulla osta dell'autorità giudiziaria per reati pendenti a suo carico. Leggi anche: Matteo Salvini: "Agli spacciatori di Desiree prometto che faremo molto male"

Dai blog