Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo, l'attacco polare: torna l'incubo di pioggia e freddo, ecco fino a quando

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

La nuova settimana si aprirà all'insegna del tempo instabile o molto instabile su buona parte del Centro-Sud, con piogge e temporali che potrebbero sconfinare a tratti delle zone costiere. Il ramo più settentrionale del fronte potrebbe spingersi fino a coinvolgere anche parte del Nord Italia, soprattutto Emilia Romagna e Triveneto, avvertono gli esperti di 3bmeteo.it. Insomma, la primavera non arriverà neanche adesso. Leggi anche: "Fa un freddo della Madonna. Peccato, perché...". Vittorio Feltri scatenato: Greta Thunberg ora che dice? Prima metà - Breve pausa interciclonica martedì, soprattutto al Centro-Sud, grazie all'allontanamento dell'ultima saccatura mediterranea verso i Balcani, ma con l'instabilità pomeridiana sempre dietro l'angolo. Questa sarà pronta a manifestarsi a partire dalle zone di montagna, accompagnata da fenomeni anche temporaleschi in locale sconfinamento alle pianure ma in esaurimento serale. Contemporaneamente sembra però concretizzarsi un nuovo affondo depressionario dal Nord Atlantico verso il Mediterraneo centrale che smantellerebbe rapidamente il promontorio interciclonico appena insediatosi, a partire dal Nord. Nuovo peggioramento dunque con ripresa di piogge e temporali sulle regioni settentrionali, specie nordorientali, in estensione mercoledì a quelle centrali e calo delle temperature. Secondo a metà - A seguire non è escluso che dall'Europa occidentale inizi a rinforzare un campo di alta pressione in estensione verso l'Italia, con ritorno finalmente di condizioni più stabili e temperature in ripresa. Ma vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche e vi preghiamo quindi di seguire i prossimi aggiornamenti.

Dai blog