Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Immigrazione, le suore di clausura scrivono a Mattarella e Conte: "Pronte ad accogliere i migranti"

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Ora le suore di clausura vogliono i migranti e girano la richiesta a niente di meno che il capo di Sato e il premier: "Egregio presidente Mattarella, egregio presidente Conte, siamo sorelle di alcuni monasteri di clarisse e carmelitane": non ci sono precedenti di suore di clausura (nonostante in Italia siano 62 in totale i monasteri) che abbiano scritto alle alte cariche dello Stato per prendere posizione e denunciare - come ricorda Il Corriere della Sera - i fatti di attualità. Leggi anche: Vaticano e Papa Francesco fanno solo affari, l'ipocrisia degli anti-Salvini "Ai leader del mondo" di papa Francesco e dell'imam di Al-Azhar queste chiedono "che le istituzioni governative si facciano garanti della dignità" dei migranti e li "tutelino dal razzismo e da una mentalità che li considera solo un ostacolo al benessere nazionale". Così, precisano, molti monasteri si renderanno disponibili per l'accoglienza come già fanno molte Diocesi.

Dai blog