Cerca

Dopo una colluttazione

Trieste, sparatoria in Questura: morti due poliziotti, chi sono gli assassini

4 Ottobre 2019

3
Trieste, sparatoria in Questura: morti due poliziotti, chi sono gli assassini

Due poliziotti sono morti in una sparatoria dentro la Questura di Trieste, mentre tre ne sono stati feriti. A uccidere gli agenti sarebbe stato un uomo di origine dominicana, accompagnato nell'edificio dal fratello per accertamenti riguardo al furto di uno scooter. A cadere sotto i colpi dell'immigrato regolare sono stati Matteo Demenego, 31enne di Velletri, e Pierluigi Rotta, 34 anni (le foto tratte dal profilo Twitter di Cronache della Campania). Altri tre agenti sono rimasti feriti e trasportati in ospedale.

Secondo la prima ricostruzione, uno dei due fratelli avrebbe sfilato la pistola ad uno degli agenti dopo essere andato in bagno con una scusa. Si sarebbe così generata una colluttazione che avrebbe portato all'esplosione a bruciapelo dei colpi e all'uccisione di due agenti, mentre altri tre sarebbero stati feriti dopo una serie di spari all'impazzata. Altri poliziotti presenti avrebbero risposto al fuoco e bloccato il fratello disarmato, che aveva tentato la fuga asserragliandosi nello scantinato, mentre l'altro, fuggito per strada, avrebbe tentato di forzare la porta di una volante della polizia per fuggire, ma senza riuscirci, poiché ferito, e per questo è stato prontamente bloccato ed arrestato dagli agenti.

Il titolare di un locale della zona avrebbe riferito di aver sentito degli spari provenire dalla questura e di aver visto uscire da lì un uomo con una pistola in mano, mentre una proprietaria di un'erboristeria situata in zona ha detto di aver sentito gli spari e le urla dei poliziotti e, poco più tardi, ha visto un uomo a terra con una pistola in mano circondato da tre agenti.

Dopo la sparatoria, si sono mossi i soccorsi, i quali hanno provato a salvare i due agenti feriti gravemente nella sparatoria, ma non c'è stato più nulla da fare. Il sottosegretario alla difesa Angelo Tofalo e il presidente del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga hanno voluto mandare un messaggio di cordoglio alle famiglie dei due poliziotti uccisi. Il sindaco di Trieste Roberto Di Piazza ha dichiarato lutto cittadino.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Sovranista

    04 Ottobre 2019 - 22:10

    Del cordoglio e del lutto cittadino, la gente italiana se ne sbatte il cxxxx

    Report

    Rispondi

  • barry

    04 Ottobre 2019 - 19:07

    Concordo con Leone Giuseppe fino all'ultima parola... anche se io lo avrei espresso in un dialetto diverso, comunque un dialetto ITALIANO.

    Report

    Rispondi

  • Carlito58

    04 Ottobre 2019 - 18:06

    dieci giorni di domiciliari e sono a casa....... Diranno che la colpa è dei poliziotti che non dovevano girare con le pistole .........

    Report

    Rispondi

Attacchi in Iraq, Federica Mogherini: "Vicini alle autorità italiane"

Barbara Lezzi contro Senaldi e Sallusti: "Insulti, mi danno della sbattitappeti, non si fa". Crisi di nervi
Memorial "Ciao Pà", Paolo Bonolis e il derby del cuore a sostegno del progetto "Adotta un Angelo"
Giorgia Meloni sale sul palco accolta dal remix del suo discorso: "Entro Natale il mio primo disco"

media