Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luca Sacchi, sparito il cellulare del killer. Ritrovato lo zaino di Anastasiya, ma non i soldi

Marco Rossi
  • a
  • a
  • a

L'omicidio di Luca Sacchi, nonostante siano stati arrestati i colpevoli, non ha ancora i contorni chiari sulla dinamica e la modalità dell'accaduto. Le indagini cercano di capire se esistano collegamenti tra i due arrestati e la fidanzata del giovane ucciso, Anastasiya. Per approfondire leggi anche: Luca Sacchi e il mistero di Anastasiya: che gioca fa e chi è? "Tra i cellulari sequestrati dagli inquirenti" - scrive Il Tempo del 1 novembre - "manca quello più utile alle indagini: il telefono di Valerio Del Grosso. I telefoni in mano ai pm sono cinque. Il primo telefono appartiene alla vittima, Luca Sacchi. Il secondo al complice Paolo Pirino. Gli altri tre ad altrettanti testimoni presenti quella sera in cui il ventiquattrenne è stato ucciso. Presumibilmente si tratta dei cellulari dei due emissari di Del Grosso, l'omonimo Valerio e Simone". Il ventunenne Del Grosso, autore materiale dell'omicidio, ha permesso agli inquirenti di ritrovare alcuni oggetti rilevanti per le indagini. "Ha fatto ritorvare" - fa sapere il quotidiano diretto da Franco Bechis - "lo zaino di Anastasiya, ma non i soldi custoditi al suo interno".

Dai blog