Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ilva, l'ad Morselli conferma l'addio. Patuanelli: "Prendono in giro lo Stato"

Emanuele Gibilaro
  • a
  • a
  • a

Si è concluso da poche ore l'incontro tra i vertici di ArcelorMittal e i sindacati territoriali (Fim, Fiom, Uilm, Usb). La decisione di interrompere entro 30 giorni il contratto d'affitto è stata confermata dall'amministratore delegato di ArcelorMittal Italia, Lucia Morselli, convocata a Taranto dalle associazioni dei lavoratori. Già da domani - mercoledì 6 novembre - la multinazionale franco-indiana avvierà le procedure per restituire gli impianti all'amministrazione controllata. Il segretario della Uilm Taranto, Antonio Talò, ha rassicurato gli operai sul pagamento dei salari e sul rispetto dei contratti da parte di ArcelorMittal. Leggi anche: Ilva, bomba in campagna elettorale: gli interessi molto sospetti del M5s Nel frattempo, è arrivato l'attacco del ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, il successore di Luigi Di Maio. "Arcelor Mittal prende in giro lo Stato. Ha sbagliato il piano industriale e aveva già da tempo deciso di andarsene da Taranto", ha scritto su Facebook. In tale situazione di caos ed apprensione per il futuro dell'acciaieria e dei suoi lavoratori, il governo sta cercando una cordata alternativa che si impegni a risollevare gli stabilimenti tarantini. Si fa il nome di un'altra società indiana, Jindal, che lo scorso hanno ha rilevato le acciaierie di Piombino.

Dai blog