Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il 38enne paziente uno di Codogno trasferito nella notte a Pavia

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Svolta per il 38enne di Codogno individuato come il "paziente uno" del coronavirus. Mattia, questo il suo nome, è stato trasferito nella notte dall'ospedale di Codogno (Lodi) al Policlinico San Matteo di Pavia, ed è attualmente ricoverato sempre nel reparto di rianimazione: le sue condizioni restano gravi. A seguirlo sono i medici di malattie infettive del San Matteo, uno dei centri di riferimento regionali per questa emergenza.  Leggi anche: "Sì, forse...". Il pesantissimo errore di Mattia, il 38enne di Codogno Nelle prime ore, l'uomo doveva essere trasferito all'ospedale Sacco di Milano, insieme allo Spallanzani il centro d'eccellenza italiano contro le malattie infettive, ma la gravità della sua condizione non aveva consentito spostamenti e si era scelto di farlo seguire a Codogno da una equipe del Sacco.

Dai blog