Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, "almeno 2800 morti non dichiarati". Le stime della Cattolica in Italia: "I decessi sono più di quelli ufficiali"

  • a
  • a
  • a

Diminuiscono i nuovi contagi e anche i decessi restano però sempre tante le vittime di coronavirus in Italia: il totale fino a ieri era di 10.779 decessi. Che potrebbero essere ben 2.800 in più secondo le stime elaborate per La Stampa dall'Osservatorio nazionale sulla salute dell' Università Cattolica di Roma, coordinato da Walter Ricciardi. "Il calcolo parte dallo studio dell'Ispi, che verificando come a un maggior numero di tamponi corrisponde un maggior numero di positivi, ha stimato la presenza in Italia di 530mila contagiati e un tasso di letalità del virus dell' 1,14%", spiega Alberto Solipaca, direttore scientifico dell'Osservatorio.

Una triste realtà che non è ancora stata verificata, ma che è suffragata da ricerche e studi molto attendibili. "Applicando questa percentuale ai positivi reali stimati in ogni regione - conclude - è ragionevole ipotizzare 2.800 decessi in più di quelli dichiarati, conclude Solipaca. Morti consumate, scrive la Stampa, probabilmente nelle mura domestiche in attesa di un ricovero che per molti comincia a diventare una chimera.

Dai blog