Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Italiani in Mauritania, incriminato un maliano

default_image

Aiutò i sequestratori in cambio di un'ingente somma di denaro

Eleonora Crisafulli
  • a
  • a
  • a

All'indomani delle dichiarazioni sui tre cooperanti spagnoli rapiti in Mauritania, dallo stato africano arrivano aggiornamenti anche sugli ostaggi italiani. Abderrahmane Ould Meddou, terrorista del Mali arrestato il 22 dicembre, è stato incriminato per il sequestro di Sergio Cicala e della moglie originaria del Brukina Faso, Philomene Kabore, prelevati da esponenti di Al Qaeda nel Maghreb islamico il 18 dicembre scorso.  Secondo una prima ricostruzione, l'uomo avrebbe aiutato i sequestratori in cambio di un'ingente somma di denaro. Meddou fa parte di una tribù araba del nord del Mali che ospita le basi di Al Qaeda nel Magrheb islamico. È stato trasferito ieri nel carcere centrale di Nouakchott.

Dai blog