Cerca

La principessa Charlotte Elizabeth Diana e Francesca Marina, nata su una barca della Marina Militare

5 Maggio 2015

2

Charlotte, Elizabeth, Diana principessa di Cambridge è nata in un clinica da 8200 euro al giorno. Più o meno nelle stesse ore veniva al mondo, su una nave della Marina Militare, Francesca Marina. Due bambine bellissime. Una stretta nell'abbraccio della mamma, Kate Middleton con la sua cuffietta di pizzo e la copertina reale profumata e inamidata. Francesca ha ricevuto l'abbraccio della mamma che scappava dalla Nigeria, coperta con i vestiti rimediati sulla nave. Il destino ha voluto che le due bellissime neonate nascessero a poche ore di distanza e tutti hanno accostato le due piccole chiamandole "principesse". Sappiamo che è solo retorica. Perché Charlotte e Francesca, le cui strade si sono curiosamente incrociate grazie alla potenza dei media, non sono due principesse. Solo Charlotte , Elizabeth, Diana lo è. Crescerà sotto lo sguardo sempre più stupito e innamorato del mondo, imparerà a salutare con la manina, studierà nelle migliori scuole, da adolescente frequenterà il jet set, sfoggerà abiti firmati, volteggerà come una farfalla nelle sale dei castelli. Insomma, sarà una principessa. Le potrà capitare di innamorarsi di un uomo senza una goccia di sangue blu (ma sua mamma che nobile non è nata la perdonerà), potrà diventare come sua nonna Diana insofferente alle etichette di corte, potrà essere "ribelle" ma certo davanti le si prospetta una strada che non si incrocerà mai più con quella di Francesca Marina. La piccola nigeriana, se sarà fortunata, finirà prima in un istituto che aiuterà lei e sua madre. Se la mamma sarà tanto brava potrà andare a servizio come colf a casa di famiglie che l'aiuteranno e si prenderanno cura anche Francesca Marina. La piccola profuga è stata fortunata perché ha visto la luce, ma poteva succederle che quelle onde che l'hanno cullata mentre nasceva, la travolgessero e lei finisse come molti migranti ingoiata dalla forza malefica del mare. La sua vita sarà decisamente più faticosa. Poi, certo, accadono i miracoli. Magari la sua mamma riuscirà a farla studiare e lei troverà un buon lavoro. Magari sarà anche più felice di Charlotte che, potrebbe essere una delle tante principesse, ma per favore, non dite che Francesca Marina è una principessa perché lei capirà presto che le favole non esistono e che solo nei castelli si "vive felici e contenti".  

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    05 Maggio 2015 - 13:01

    Francesca Marina..... troverà l'America in Italia !

    Report

    Rispondi

  • marari

    05 Maggio 2015 - 13:01

    Quella che erroneamente definite "piccola profuga" in realtà profuga non è giacché figlia di madre nigeriana. In un paese civile, che pensasse al benessere dei propri cittadini, dopo l'assistenza iniziale rispedirebbe in Nigeria le due, anche perché cosa potrebbe offrire questa donna, come capacità professionali? La retorica la fanno i giornalisti che vogliono impietosire i boccaloni.

    Report

    Rispondi

media