Cerca

Verso il voto

Vittorio Feltri: tra forconi e razza bianca, Fontana ha già vinto le elezioni

17 Gennaio 2018

12
Vittorio Feltri: tra forconi e razza bianca, Fontana ha già vinto le elezioni

Abbiamo capito che il candidato leghista del centrodestra, Fontana, vincerà a mani basse le elezioni e diventerà governatore della Lombardia. La sua battuta sulla razza bianca in estinzione è arrivata dritta al cervello (non alla pancia) dei cittadini che l' hanno pienamente condivisa, nonostante abbia suscitato scandalo negli ignorantoni - politicamente corretti - progressisti. I quali, come ha sottolineato Alessandro Sallusti sul suo Giornale, sono talmente buzzurri da non aver letto la Costituzione che, all'articolo 3, recita: «Tutti hanno pari dignità e sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, di razza (già, di razza), di lingua, di religione, di opinioni politiche». Se per la Carta, adorata dalla sinistra, la razza è meritevole di essere citata, non si comprende perché non possa essere citata da Fontana, cui, malgrado gli insulti ricevuti dai compagni, vanno le nostre congratulazioni per essere stato schietto e sincero, dicendo quello che ogni persona sensata pensa.

L' invasione degli stranieri è una minaccia per la civiltà occidentale. E va osteggiata, regolamentata, onde evitare che snaturi le tradizioni delle quali siamo depositari.

Ormai il Pd e similari fanno la guerra al vocabolario e trascurano i problemi autentici della società. Siamo di fronte a una prova indiscutibile di imbecillità collettiva. La cosa più paradossale è che i signorini liberal sostengono: le razze non ci sono, e oltre a non leggere la Costituzione trascurano pure di consultare i dizionari di lingua italiana; se lo facessero, scoprirebbero, invece, che tali razze fanno parte della realtà.

Non è un mistero che le persone non sono tutte uguali: bianchi, neri, gialli, rossi costituiscono una umanità varia. D' altronde se esistono i razzisti, significa che esistono le razze. Perché si può dare del razzista a un leghista e poi negare le razze, nonché il diritto di salvaguardare quella bianca? Ma che ragionamento scemo è? Sono in grado di farlo solamente i fessacchiotti di sinistra per motivi polemici senza costrutto. Poiché la gente normale ha più giudizio di chi, per posa, si sbraca sul politicamente corretto (e insulso), è facile prevedere che Fontana trionferà alle urne, essendosi dimostrato in perfetta sintonia con la maggioranza dei lombardi, stanchi morti del piagnisteo buonista e della sgangheratezza delle istituzioni patrie, serve dei migranti e di chi specula su di loro senza requie.

Il candidato governatore deve solo continuare sulla linea della chiarezza, non facendosi intimidire dai tromboni. E all' alba vincerà alla loro faccia di ipocriti. Forza Fontana, siamo con lei.

di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lorygry

    18 Gennaio 2018 - 12:12

    Grande Feltri!!! Non c'è una volta che non la pensi come te! E grande Fontana ovviamente!!! Mandiamoli a casa questi zerbini buonisti del cavolo hanno fatto troppi danni!!!!

    Report

    Rispondi

  • annabon

    18 Gennaio 2018 - 12:12

    Sono perfettamente d'accordo con lei.Mi ricordo che da ragazzina,c'era una collezione di figurine che si collezionavano e applicavano su un album intitolato, appunto,Le razze umane.

    Report

    Rispondi

  • annabon

    18 Gennaio 2018 - 12:12

    Sono perfettamente d'accordo con lei.Mi ricordo che da ragazzina,c'era una collezione di figurine che si collezionavano e applicavano su un album intitolato, appunto,Le razze umane.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media