Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Feltri: "Quando lo abbatte, io sono felice". Sangue e vendetta, la sentenza del direttore

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

"Quando la vittima designata, cioè il toro, incorna il torero e lo abbatte io sono felice", scrive Vittorio Feltri in un post pubblicato sul suo profilo Twitter, "e spero che la corrida venga eliminata". Durante la corrida di Saragozza, nella regione dell'Aragona, Gonzalo Caballero, 25 anni, banderillero della quadriglia di Enrique Ponce, è stato infatti incornato dal toro contro il quale combatteva e ha riportato gravissime ferite nella zona dell'anca: è stato ricoverato in codice rosso e le sue condizioni sono critiche. Il giovane torero è stato sottoposto a un intervento che è durato due ore e alcuni medici presenti, riporta il Messaggero, hanno descritto le due "barbariche ferite" di 30 e 25 centimetri, con quest'ultima che ha provocato la rottura dell'arteria femorale e di vasi vicini. Leggi anche: "Sento parlare quell'uomo e mi disgusta. Ma la legge...". Feltri: se regaliamo soldi, diamoli pure ai brigatisti

Dai blog