Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Boschi, svelato il mistero di Capodanno: dov'era (e quella telefonata...)

Andrea Tempestini
  • a
  • a
  • a

Il mistero, ora, è svelato. Del ministro Maria Elena Boschi, per Capodanno, si erano perse le tracce. Ma una soluzione al giallo arriva da L'Arena di Verona: il ministro delle Riforme era a New York. Una fuga negli States per sfuggire alle pressioni del caso Banca Etruria e agli impegni di governo. Il cenone? Alla risotteria che la famiglia Melotti ha aperto due anni e mezzo fa nell'East Village di Manhattan. Ecco il menù: polenta di riso, tris di risotti all'anatra, radicchio e Monte Veronese all'Amarone, infine un assaggio di risotto all'Isolana. Il tutto, va da sé, annaffiato da calici di Amarone. I responsabili del ristorante, Cristina Cantù e Alberto Pomello, erano stati avvisati dell'arrivo della Boschi, e per lei e amici hanno riservato un tavolo speciale. La risotteria Menotti, dal 2014, contribuisce a far conoscere negli States i sapori del Veneto, che per Capodanno, come testimonial, ha goduto della presenza importante della ministra. E la Boschi, alle 4.30 del mattino, dall'Italia ha ricevuto la telefonata di Gianmaria Menotti, membro della famiglia e consigliere dell'Ente Nazionale Risi, che all'Arena ha spiegato: "Ci tenevo. Volevo farle gli auguri e ringraziarla per aver scelto la risotteria della mia famiglia. La nostra conversazione - ha concluso - è stata anche l'occasione per parlare dell'importanza di promuovere e tutelare il made in Italy all'estero".

Dai blog