Cerca

Ricordi

Matteo Salvini, l'amica del liceo Maria Luisa Godino: "Già allora nel diario aveva la foto di Umberto Bossi"

14 Settembre 2018

1
Maria Luisa Godino: "Io a scuola con Salvini, già allora sul diario custodiva la foto di Bossi"

"Matteo Salvini a distanza di 30 anni è sempre lo stesso". Lo garantisce Maria Luisa Godino, oggi avvocato, ma ai tempi compagna del liceo dell'uomo che oggi è per tutti noi il ministro dell'Interno. Si sono rivisti per caso, alla Berghem Fest di Alzano Lombardo, galeotto è stato Gianluca Boari, il consigliere leghista che ha riunito i due.

"Già all'epoca era un leghista. Una volta gli rubai il diario e lui non aveva foto di modelle come tutti gli altri, ma la foto di Bossi. Ha dato la sua vita alla politica quindi si merita tutto quello che è riuscito a fare, potrebbe diventare anche premier, non gli manca nulla". E a chi continua a etichettare Salvini come razzista, a rispondere ci pensa la sua ex compagna di classe, che forse lo conosce meglio: "Non è mai stato un classista o razzista. Io sono terrona, vivevo in periferia, ero figlia di un impiegato postale. Eppure mi regalava le cassette di De Andrè".

Salvini e la Godino hanno condiviso la classe del Manzoni dal 1989 al '92. "Finalmente mi ha chiamata per nome, a scuola usava chiamarsi per cognome" racconta l'avvocato. "Matteo era bravo, brillante ed intelligente, ma senza essere un secchione. Brillava senza dare l'idea di essere uno che studiava. Aveva 7 ovunque, pure in condotta. Il suo essere schietto spesso lo puniva, soprattutto con le insegnanti di sinistra alle quali lui tranquillamente diceva: autori meno rossi no?".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Damm a trà

    Damm a trà

    14 Settembre 2018 - 12:12

    E tu Tommaso Carrione, illuminaci, dicci di chi sei innamorato. Forse di Vladimiro Guadagno ? Oppure della Rosa Abbresci ?

    Report

    Rispondi

media