Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Francesco Guccini, bomba su Salvini e Baglioni: "In Italia odore di regime. E sui migranti..."

Ventura Cigno
  • a
  • a
  • a

Inevitabile che Francesco Guccini rilasciasse delle dichiarazioni, in questo caso delle frecciatine al veleno, dopo l'ospitata di Luciano Ligabue a Sanremo dove ha cantato Dio è Morto insieme a Claudio Baglioni. Come riporta Corriere Tv, "Se il Liga ha provato a impegnarsi, Baglioni proprio no. Ha pure sbagliato a prendere la nota alta, si vedeva che non ne aveva voglia, anzi non gliene fregava proprio niente". Leggi anche: "Alla faccia sua". Salvini mai visto, massacra Saviano con un video Il mancato apprezzamento per Baglioni in realtà non è da attribuire solo alla performance, ma soprattutto alla condotta assunta lo scorso anno da parte del direttore artistico. Guccini non è riuscito a mandare giù che alle selezioni del 2018 Baglioni abbia bocciato I Migranti, una canzone che il cantautore bolognese aveva scritto per Enzo Iacchetti. Sul Festival di quest'anno, invece, ha ammesso di non aver apprezzato i brani perché riportavano delle strutture fin troppo simili, con strofa e poi subito il ritornello. In merito all'attuale quadro socio-politico, Guccini ha parlato di "odore di regime". Chiaro, ovviamente, il riferimento al vicepremier Matteo Salvini che, secondo il cantante, non darebbe il legittimo spazio alle voci fuori dal coro additandole alla sinistra.

Dai blog