Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Barbara Palombelli dopo l'agguato alla "Gomorra" a Milano: un'inquietante verità sul capoluogo lombardo

Maria Pezzi
  • a
  • a
  • a

"La grande capitale morale ha sempre avuto una malavita più feroce che nel resto d'Italia... amici milanesi... che succede?". Lo chiede Barbara Palombelli, riferendosi all'incredibile sparatoria in pieno centro a Milano. È stata una vera e propria esecuzione, a due passi da Porta Romana, precisamente in Via Cadore 48. Intorno alle otto un uomo a bordo della sua auto è stato ferito da un proiettile all'altezza dello zigomo. Trasportato d'urgenza al Policlinico, non è in pericolo di vita. Per gli investigatori la pista privilegiata è quella di un agguato legato a questioni di spaccio di droga, visto che il 46enne ferito ha alcuni precedenti di questo tipo. Leggi anche: Agguato camorrista in pieno centro a Milano Insomma, una scena davvero insolita nel centro a Milano. L'uomo era a bordo della sua macchina quando è stato affiancato da due persone a bordo di uno scooter, che hanno fatto fuoco. Secondo gli investigatori chi gli ha sparato voleva uccidere.

Dai blog