Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nicola Porro sull'americano bendato: "Alla fine i cattivi sono sempre i carabinieri", schiaffo ai buonisti

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Anche oggi, Nicola Porro nel suo Zuppa di Porro, il blog personale, torna sulla vicenda dell'omicidio di Mario Rega Cerciello, il vicebrigadiere ammazzato a coltellate a Roma da due americani. Lo fa con due considerazioni. La prima di stampo giudiziario, infatti scrive: "La stampa statunitense teme un nuovo caso Amanda Knox". Il riferimento è all'iter processuale che adesso coinvolgerà Elder Lee, l'assassino, e il suo socio Natale Hjorth. Ma soprattutto, Porro spende un breve ed efficace commento sul caso del giorno, la foto dell'americano bendato in caserma dopo l'assassinio, lo scatto che sta diventando un caso anche politico. "La benda e la sindrome Giuliani - taglia corto Nicola Porro -: alla fine i cattivi sono sempre le forze dell'ordine". Un commento amaro con cui si mette in luce come, al netto del fatto che quell'immagine sia davvero difficile da aspettare, ora sotto accusa pare esserci finita l'arma, con quell'immagine al centro del dibattito ancor più che la dinamica della mattanza. Leggi anche: "Perché è morto": Nicola Porro, grave accusa sul caso del carabiniere ucciso

Dai blog