Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Porta a porta, Bruno Vespa svela il retroscena su Salvini e Renzi: "Cosa hanno fatto dietro le quinte"

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Dopo le tante parole dei duellanti, ora arriva il commento di Bruno Vespa sulla puntata di Porta a porta con protagonisti Salvini e Renzi. Una giornata, quella di martedì sera, a dir poco da record che ha visto la trasmissione di Rai 1 incassare il 25,4% di share con 3,8 mln di spettatori di fronte alla tv. "Premesso che non do mai giudizi sui miei ospiti in trasmissione, il padrone di casa non dice chi secondo lui usa meglio le posate, mi ha colpito che parlavano a due a pubblici diversi - dice Vespa all'Adnkronos - Renzi attaccava Salvini che è l'uomo nero per la sinistra e Salvini, del tutto indifferente, parlava al suo pubblico di elettori, proseguendo nella sua campagna elettorale permanente". Leggi anche: Salvini contro Renzi, Sorgi: "Chi ha vinto davvero". Badilata a sorpresa Ma ciò che più colpisce è il dietro le quinte: "Mi ha fatto piacere che, fuori scena, si siano salutati molto cordialmente, sia prima sia dopo il dibattito, e che entrambi si siano detti molto soddisfatti del confronto. Cosa che in passato, con altri protagonisti, non era accaduta". E ancora, come non può mancare il compiacimento per il successo raggiunto: "Professionalmente sono molto contento, molto soddisfatto. C'è stato un gran lavoro di squadra". Ma per ora basta con i faccia a faccia in diretta: "Analizzando l'atteggiamento dei leader politici nei confronti della tv, che rispetto, mi pare improbabile un altro duellò a breve. Certo, se il presidente del Consiglio accettasse la proposta di Salvini stenderei il tappeto rosso da via Teulada a Palazzo Chigi, anche a spese mie" ironizza. 

Dai blog