Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alessandro Sallusti e CasaPound: "Chissenefrega, vi spiego perché Grillo e Conte sono più fascisti di loro"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Festeggia il "centrodestra tornato ufficialmente unito", Alessandro Sallusti, "forse addirittura più di quanto abbia detto piazza San Giovanni a Roma gremita come non mai" per celebrare il triumvirato Salvini-Berlusconi-Meloni. Ma il direttore del Giornale, nel suo editoriale, punta il dito anche e soprattutto contro i "veri fascisti".  Leggi anche: CasaPound in piazza con Salvini? Un solo effetto: spaccare Forza Italia: la rivolta dei big azzurri "Chi se ne frega - fa spallucce Sallusti - se tra le duecentomila persone presenti c'era anche qualche decina di simpatizzanti di CasaPound, gente sicuramente meno fascista di Beppe Grillo, che vuole togliere il diritto di voto agli anziani, o del premier Giuseppe Conte che vuole in carcere otto milioni di italiani in contenzioso con il fisco". E tanti saluti a grillini vecchi e acquisiti.

Dai blog