Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e mezzo, Massimo Cacciari e la lezione in diretta su Venezia alla sinistra e M5s: "Cosa si deve fare ora"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Da Massimo Cacciari una lezione in diretta a Luca Casarini, M5s e no-Mose. A Otto e mezzo si parla dell'alluvione che ha messo in ginocchio Venezia e in collegamento c'è il filosofo ex sindaco della perla della Laguna, simpatie di centrosinistra ma decisamente autonomo nelle posizioni, tanto da finire spesso "contro la linea".   Leggi anche: "Alluvione colpa del Mose, Zaia tutto prosecco e marocchini". Casarini, la follia su Venezia "Ho contrastato il Mose, progetto criticissimo", spiega Cacciari interpellato da Lilli Gruber. "Guarda caso è stato scelto il progetto più costoso di tutti, la città si poteva salvare in molti altri modi. Per il Mose vengono spese tutte le risorse destinate alla manutenzione ordinaria pubblica e privata". Il sistema di paratie non è ancora attivo ma, conclude Cacciari con esempio di pragmatismo sempre più raro in una sinistra fagocitata dal grillismo, "a questo punto conviene finirlo!".  

Dai blog