Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maria Giovanna Maglie contro Papa Francesco: "I crimini delle forze sicurezza? Arrivano dal suo Paese"

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Maria Giovanna Maglie si scaglia nuovamente contro Papa Francesco. Questa volta la giornalista non apprezza le parole pronunciate da Bergoglio dall'alto della balconata. Quelle in cui esprimeva tutto il proprio disprezzo contro i sovranisti a favore della legittima difesa, definiti dal magnanimo discorsi alla Hitler maniera. Dichiarazioni che hanno suscitato non poco clamore nella Maglie, che con un cinguettio al vetriolo replica: "Qualcuno dica ai minutanti responsabili dei discorsi di Bergoglio che la difesa se è legittima non prevede abusi". Leggi anche: Maria Giovanna Maglie smonta i porti aperti: "Arrestati 11 nigeriani che reclutavano minorenni" Ma il contrattacco non finisce qui: "E le Nazioni nelle quali le forze di sicurezza hanno commesso crimini - ecco l'affondo - stanno in quella parte del mondo dalla quale proviene il papa, non qui". Risale infatti a non più di qualche mese fa la protesta degli argentini contro la violenza esercitata da un poliziotto, reo di aver ucciso tre ragazzini. Insomma, paese che vai gente che trovi.  Qualcuno dica ai minutanti responsabili dei discorsi di #Bergoglio che la #difesa se è #legittima non prevede abusi. E le Nazioni nelle quali le forze di sicurezza hanno commesso crimini, stanno in quella parte del mondo dalla quale proviene il papa,non qui— Mariagiovanna Maglie (@mgmaglie) November 15, 2019

Dai blog