Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Claudio Borghi fa fuori Giuseppe Conte: "L'incontro con Haftar? Ma porco di quel porco, non doveva"

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Giuseppe Conte ha fatto di testa propria per "risolvere" la questione libica. Sulla visita sconveniente di Haftar nello stesso giorno di Al-Sarraj, infatti, era stato avvisato dai servizi segreti, ma il premier bis ha tirato dritto per la sua strada. Lo sospettava Claudio Borghi che, appena saputa la notizia, non ha potuto far a meno di cinguettare: "Ma porco di quel porco di quel porco... Allora è come temevo. Ma come si fa?" si è chiesto il leghista. In tanti come lui hanno pensato la stessa cosa. Lo stesso Matteo Salvini ha dato una lenzioncina al nostro presidente del Consiglio. In poche parole mai ospitare un generale prima del premier riconosciuto ufficialmente di un Paese, sono le basi.  Leggi anche: Antonio Maria Rinaldi contro Conte: "Ha incontrato Haftar? Porello pensava di giocare a tombola" Ma porco di quel porco di quel porco... Allora è come temevo. Ma come si fa FLASH! - CONTE ERA STATO AVVISATO DAI SERVIZI DI NON VEDERE SERRAJ E HAFTAR LO STESSO GIORNO A ROMA https://t.co/dftJh4q1ge— Claudio Borghi A. (@borghi_claudio) January 8, 2020

Dai blog