Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sinisa Mihajlovic insultato per Matteo Salvini: "Ora due tumori". Calderoli chiede l'intervento dei magistrati

Gabriele Galluccio
  • a
  • a
  • a

Gli insulti e le minacce rivolte a Sinisa Mihajlovic non hanno davvero limite. Siamo arrivati al punto in cui un uomo non può essere libero di esprimere il proprio sostegno a Matteo Salvini senza essere denigrato, spesso tra l'altro da chi si nasconde dietro uno schermo. Nella settimana delle elezioni in Emilia Romagna, l'allenatore del Bologna si è schierato dalla parte del centrodestra e su Twitter una pagina di satira ha commentato così: "Mihajlovic sosterrà Salvini, con un tumore già ci convive". Per approfondire leggi anche: Miha, l'augurio di morte Dopo aver raccolto appena una manciata di "mi piace" e centinaia di commenti contrari, l'autore ha rimosso il post ma ormai la frittata è fatta. Roberto Calderoli su questo tema non fa sconti e avverte che "anche la magistratura dovrebbe fare la sua parte, interessandosi a quanto accade sul web e sui social, perché non possiamo accettare che una pagina, SatirSfaction, attacchi Mihajlovic per la sua intervista in cui ha detto di tifare per Salvini e Lucia Borgonzoni e lo insulti con una frase terribile". Il vicepresidente leghista del Senato è incredulo: "A questo ci stiamo riducendo? Utilizzare una malattia per denigrare chi ha idee diverse? Spero davvero che la Polizia Postale e la magistratura intervengano".

Dai blog