Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

David Parenzo attacca Libero: "Dopo il barboncino, un'altra imperdibile inchiesta. Il Pulitzer è alle porte"

  • a
  • a
  • a

David Parenzo non si smentisce mai e dopo la figuraccia di ieri sera, 6 agosto, il conduttore di In Onda ci ricasca. Al centro del dibattito i contenuti del quotidiano Libero che Parenzo pare avere continuamente in testa: "E dopo il barboncino - cinguetta su Twitter - ecco la seconda imperdibile inchiesta del quotidiano Libero! Il Pulitzer è alle porte. Stasera ne parleremo con ⁦Carlo Calenda". Giusto il giorno precedente il direttore Pietro Senaldi era stato chiamato al programma di La7, dove aveva anticipato il titolo del quotidiano: "Gli immigrati sono allo sbando, mi hanno mangiato pure quattro cani". E ovviamente Parenzo era saltato sulla sedia, dimostrando di aver capito ben poco: "Ma come? Il titolo è: gli immigrati mangiano i cani?". Inutili i tentativi del direttore di spiegare al conduttore che il titolo arriva dalle dichiarazioni dei cittadini di Lampedusa. 

 

 

Ma non è finita qui, perché il riferimento al "barboncino" del cinguettio di Parenzo, con tanto di richiamo a Calenda, è legato a un'altra puntata. Anche qui ospiti Senaldi e il leader di Azione. Proprio quest'ultimo ha sollevato un polverone clamoroso, facendo eco al conduttore. Il motivo? Senaldi ha parlato della foto dei migranti sbarcati con a seguito cagnolino, cappellini e smartphone. 

 

Dai blog