Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Papa Francesco, la sedicente 007 Genevieve Putignani: "Becciu bestemmiava e urlava contro Bergoglio". Altro fango?

  • a
  • a
  • a

Monsignor Becciu "bestemmiava Dio e insultava Papa Francesco". Nuovo capitolo della colata di fango di Genèvieve Putignani, sedicente ex 007, donna-chiave degli intrighi vaticani che vedono coinvolti Bergoglio, Monsignor Becciu e Monsignor Perlasca. La Putignani, molto vicino a quest'ultimo, racconta a La Verità di essere andata a casa di monsignor Becciu "e per sicurezza mi sono fatta fotografare". Un dettaglio inquietante, usato forse per rafforzare la sua versione dei fatti: "Becciu mi disse: 'Vuoi andare a incatenarti a San Pietro e denunciare tutte le mie ipocrisie?'. Ipocrisie le chiamava. Mi ha accusato di aver complottato contro di lui e bestemmiava. Bestemmiava Dio e urlava contro il Papa. E il Papa lo sa benissimo. Urlava contro monsignor Pietro Parolin (segretario di Stato vaticano, ndr) e contro Edgar Parra (sostituto per gli Affari generali della Segreteria di Stato, ndr)".



 

Secondo la Putignai, Becciu ora rischia di essere ridotto "allo stato laicale", o forse "ci sarà un genere di sanzione ancora peggiore, ma la motivazione è alto tradimento". Una vicenda oscura su cui però aleggia forte il sospetto di montatura per eliminare Becciu, nei complessi giochi di potere all'ombra del Vaticano, come ricordato anche dal direttore Vittorio Feltri su Libero.

Dai blog