Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Forza Italia, Silvio Berlusconi pensa al "super colpo": critiche a Renzi e un'arma segreta...

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Massacrare Renzi su lavoro e bonus di 80 euro senza rompere con il premier sulle riforme istituzionali e senza fare promesse, perché le elezioni europee non sono il momento opportuno. E' la grande sfida di Silvio Berlusconi, convinto sempre più dai falchi di Forza Italia e dal suo consigliere economico più determinato, Renato Brunetta. La strada per risalire nei sondaggi a meno di un mese dal voto per l'Europarlamento è stretta e in salita, ma si può percorrere in scioltezza solo togliendosi dalle spalle il fardello del sostegno al governo, che a tratti è parso incondizionato nonostante gli attacchi, le critiche e i sarcasmi piovuti da sinistra sul Cavaliere. Le armi del Cav - Berlusconi ai suoi ha promesso un "super colpo", una sorpresona in grado di cambiare le sorti della campagna elettorale negli ultimi dieci giorni. Contando che i sondaggi vedono Forza Italia sì in aumento, ma non incisivo (la soglia del 20% è sempre lì, decimale più e decimale meno) e che la partecipazione dell'ex premier ai comizi in piazza in giro per l'Italia di fatto è bloccata dalla decisione del Tribunale di Sorveglianza di Milano di non concedergli maggiore libertà di movimento nel quadro dei servizi sociali a cui Berlusconi è stato assegnato, il leader di Forza Italia è davvero chiamato a un ulteriore, estremo colpo di genio. Come detto, da qui al 25 maggio non passerà giorno senza che il Cav picchi duro sul premier su bonus Irpef e aumento delle tasse sulla casa. In più, in chiave programmatica per il futuro, è probabile che Berlusconi continui la sua politica filo-anziani, magari promettendo l'aumento a 800-1.000 euro delle pensioni minime. In clima-Europa, invece, potrebbero arrivare prese di posizione più dure sull'immigrazione, magari facendo concorrenza alla Lega Nord. Il ruolo di Francesca - Dallo staff azzurro, scrive Alessandro De Angelis su HuffingtonPost, fanno sapere che il capo ha pronto "qualcosa di enorme che faccia scandalo, costringendo tutti a parlarne per una settimana". Una mano gliela sta dando la figlia Marina, ormai in predicato di scendere in politica. L'altra idea, o forse suggestione, sarebbe quella di dare più spazio mediatico alla compagna Francesca Pascale. Da quando gli è accanto, l'ex consigliera napoletana del Pdl ha sempre avuto un ruolo defilato, finendo sotto i riflettori solo per qualche gossip da settimanale rosa. Ora si tratterebbe di coinvolgerla, in che modo non è ancora chiaro, nella bagarre elettorale perché, spiegano dentro Forza Italia, la sua popolarità è altissima.

Dai blog