Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I populisti Bannon e Modrikamen incontreranno Di Maio: "Serve decidere se sta più a destra o a sinistra"

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

"I cinquestelle sono un animale molto strano". Li ha definiti così ad Adnkronos, Mischael Modrikamen, l'avvocato che ha fondato The Movement con Steve Bannon. Il partito dovrà ragionare se aprirsi nei confronti dei populisti "di sinistra" o rimanere nella loro tradizione di destra. E per farlo i due incontreranno proprio il leader del Movimento 5 Stelle, Luigi di Maio.  Leggi anche: Ecco chi farà parte del nuovo partito populista di Bannon "Quelli che si uniranno a noi sono dei sovranisti, dei populisti, più a destra. Dunque bisogna chiudere la porta ai populisti e sovranisti di sinistra o a delle idee più a sinistra?" si domanda Modrikamen, il leader del Parti Populaire, un piccolo partito che si colloca a destra nell'arco politico della Vallonia. "In Germania per esempio esiste un partito di estrema sinistra che però vuole limitare l'immigrazione, creato da dissidenti, si chiama Aufstehen" e continua: "È una questione che resta aperta. Ci si può intendere sui valori e sui principi; a volte è più complicato sul resto". Leggi anche: Le rivelazioni di Giorgia Meloni: "Anche FDI con Bannon" "In ogni caso rimane il problema di quale sarà la collocazione dei Cinque Stelle nel Parlamento Europeo nella prossima legislatura, dato che ora con la Brexit, il movimento Europa della Libertà e della Democrazia Diretta, con il quale i pentastellati vanno di pari passo, si farà più fragile". Modrikamen, teme un passo indietro da parte dei cinquestelle, in occasione della crisi dell'Efdd, il gruppo politico del Parlamento Europeo contrario al centralismo burocratico dell'Ue.

Dai blog