Cerca

Centrodestra

Silvio Berlusconi non si fida della Lega: l'allerta ai coordinatori azzurri in vista delle amministrative

29 Settembre 2018

11
Silvio Berlusconi non si fida della Lega: l'allerta ai coordinatori azzurri in vista delle amministrative

Non si fida Silvio Berlusconi. nemmeno dopo gli accordi esplicitamente presi nelle cene di Arcore. E dopo quanto accaduto sul rapporto deficit/pil, dove il ministro Giovanni Tria è stato spazzato via dal caterpillar Lega-M5S, si fiderà ancora meno. Non si fida di quello che dovrebbe essere il suo più importante alleato alle prossime elezioni amministrative, partendo da quelle del prossimo 31 ottobre.

Teme che il Carroccio possa mettere in atto accordi di desistenza coi 5 Stelle al momento della formazione delle liste. Per questo, ha dato incarico ai suoi tre luogotenenti in tema di elezioni, Gregorio Fontana, Marcello Fiori e Maurizio Gasparri, di inviare una circolare a tutti i coordinatori regionali e provinciali azzurri, in cui si mette nero su bianco termini e modalità dell'alleanza elettorale con la Lega. Perchè il "vincolo di coalizione" certificato ad Arcore sia rispettato pienamente. "Per questo - si conclude la circcolare - è opportuno e necessario avviare fin d'ora gli opportuni contatti con le altre forze politiche della coalizione, a partire da Lega e Fratelli d'Italia".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antirenzuscone

    29 Settembre 2018 - 18:06

    No non fidatevi di Salvini fidatevi del patto del nazareno, che lo ha tenuto fuori dalla galera. con salvini che non ferma buonafede Silvio al traguardo. pensione ad hammamet.

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    29 Settembre 2018 - 17:05

    Berlusconi,ormai che Forza italia éal lumicino,non ti vergogni sparlare di un alleato?Forse él'etá

    Report

    Rispondi

  • sleepdriver

    29 Settembre 2018 - 16:04

    Meglio che Berlusconi torni ad occuparsi esclusivamente di Mediaset e lasci lavorare Salvini in santa pace, perchè la maggioranza degli elettori vogliono sia la lotta all'immigrazione sia l'incentivo fiscale alle famiglie sia l'aumento delle pensioni minime sia l'inversione dell'onere della ricerca del lavoro affidato ai centri per l'impiego sia l'abrogazione della Fornero sia autonomia dalla UE !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Evasione a Poggioreale, non accadeva da cento anni. Ecco il lenzuolo utilizzato per scappare

Contro-esodo, ferie finite per 7 italiani su 10. Bollino rosso sulle strade
Liguria, i vigili del fuoco soccorrono un escursionista in difficoltà su una parete rocciosa
Crisi di governo, parla Giovanni Tria: "I conti sono a posto. La legge di bilancio si può fare"

media