Cerca

La strategia del Cav

Silvio Berlusconi, l'ultima mossa disperata in Sardegna: obiettivo, non sparire

17 Gennaio 2019

1
Silvio Berlusconi, l'ultima mossa disperata in Sardegna: obiettivo, non sparire

Silvio Berlusconi vuole vincere in Sardegna rilanciando il centrodestra unito, "unico futuro possibile" non solo nell'isola ma in tutta Italia. Il leader di Forza Italia spiega in una intervista all'Unione sarda che "tutti i sondaggi dicono che, se si votasse oggi, il centrodestra conquisterebbe la guida del Paese. Io però confido che a questo si possa arrivare anche per via parlamentare nei prossimi mesi".

Secondo il Cavaliere "il centrodestra rappresenta i valori e gli ideali del pensiero occidentale ed è l'unico futuro possibile del nostro Paese e dell'Europa. Per queste ragioni dovunque ci presentiamo uniti vinciamo. Sui grandi temi il centrodestra ha lo stesso programma, dalla riduzione della pressione fiscale, alla sicurezza, alle grandi opere che sono assolutamente da realizzare". Berlusconi assicura poi che "non è in gara con Matteo Salvini" e sottolinea che "entrambi" verranno in Sardegna per sostenere una candidata della coalizione di centrodestra: "è una scelta logica, naturale, visto che - spiega - alle elezioni politiche ci siamo presentati insieme e fra poco ci presenteremo insieme alle Regionali. In Sardegna come in tante altre regioni italiane, per vincere e governare".

Il Cav ricorda che si torna al voto "per colpa del deputato 5S che ha preferito andare in barca a vela piuttosto che lavorare in Parlamento" e chiama "a raccolta la parte migliore del Paese contro una nuova sinistra, altrettanto statalista e giustizialista, ma più pericolosa di quella di allora per la sua totale incapacità e inesperienza".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • greppio

    17 Gennaio 2019 - 10:10

    Ha avuto la sua occasione ed ha fallito. Alla fine è diventato esattamente uguale a quei politicanti di mestiere che tanto criticava. Questo suo inutile aggrapparsi al potere è patetico quanto inutile. La sua fine politica è cominciata con il suo voto al governo Monti. Ora basta, è ora di ritirarsi.

    Report

    Rispondi

Juventus, arrestati dodici capi ultrà bianconeri. Le immagini della polizia

Giuseppe Conte ai 42 sottosegretari: "Serve dialogo con tutte le forze politiche per attuare il programma"
Lega a Pontida, tutte le stravaganze dei manifestanti
Matteo Salvini sale sul palco di Pontida, ovazione mai vista: "Se fate così mi commuovo"

media