Cerca

La polveriera

Matteo Salvini, la frase che fa saltare i nervi al centrodestra: "Mai più con loro"

26 Febbraio 2019

1
Matteo Salvini

Di ritorni al passato Matteo Salvini non vuol neanche sentirne parlare. Pochi minuti dopo che il lentissimo spoglio delle regionali in Sardegna aveva chiarito la vittoria del leghista Christian Solinas, da Forza Italia e Fratelli d'Italia non hanno perso tempo per ricordare all'alleato del Carroccio quanto riesca a vincere la coalizione di centrodestra quando si presenta insieme. Ma Salvini l'ha ripetuto ancora una volta: un conto sono le elezioni locali, tutt'altra storia è il governo nazionale.

Il patto con i grillini non si discute, anzi come ha ribadito il vicepremier leghista in un'intervista a Repubblica: "Io col vecchio centrodestra non tornerò mai, questo deve essere chiaro. Governiamo insieme nelle regioni, nei comuni. Ma finisce lì". Neanche uno spiraglio quindi a possibili stravolgimenti, neanche la minima possibilità che si possa cambiare idea: Salvini ha detto "mai", sbattendo la porta in faccia a tutti quei dirigenti azzurri e meloniani che avevano provato a far leva sulla vittoria sarda per far tornare l'alleato sui suoi passi. "Io ho dato la mia parola e la mia parola vale cinque anni, non cinque mesi".

Nel resto del centrodestra, le reazioni sono state a dir poco indispettite. Una chiusura così brusca ha lasciato di sasso molti, compresa la vicepresidente della Camera, Mara Carfagna: "Quanto astio Salvini - ha scritto la parlamentare di Forza Italia su Twitter - ma cosa ti avrà mai fatto Forza Italia? Qualcuno di noi, senza volere, ti ha rubato la Nutella?". Più dura Maria Stella Gelmini, che passa quasi alle minacce per poi dubitare dell'operazione di distrazione messa in piedi dal ministro dell'Interno sui problemi del governo: "Noi lo vogliamo, lo vogliamo fortemente. Se dice così - ha ricordato l'ex ministro - se ne assumerà le sue responsabilità. Detto questo, io non do grande peso a questa dichiarazione. Deve dire così perché i 5 stelle hanno preso troppi pochi voti, il rischio è che salti tutto".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cleme

    26 Febbraio 2019 - 12:12

    Matteo Salvini si trova bene con Di Maio, hanno lo stesso livello di cultura e prospettiva politica. Appena si "accende la luce" e gli Italiani si accorgono in che mani hanno messo l'Italia ne vedremo delle belle. Cosa ha da spartire il Centro-Destra con l'elemosina fata la SUD o con il blocco delle opere strategiche?

    Report

    Rispondi

"So cosa ha passato". Grossman da Fazio, si commuove per Liliana Segre

Dear Jack, il cane del chitarrista canta meglio del cantante / Video
Andrea Orlando, dal Pd ultimatum a Di Maio: "O fai sul serio o lasciamo perdere"
Gilet Gialli, caos a Parigi: assaltata una banca in occasione dell'anniversario dell'inizio della protesta

media