Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Diciotti, Luigi Di Maio rischia l'esplosione: "Chi vota per mandare a processo Salvini...". Salta l'M5s

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

La linea dura del Movimento 5 Stelle sul voto per il caso Diciotti. È il capogruppo grillino al Senato Stefano Patuanelli ad avvisare gli eventuali dissidenti interni intenzionati a votare sì al rinvio a processo per Matteo Salvini, contro quindi non solo l'indicazione della Giunta ma pure contro il voto online sulla piattaforma Rousseau: "Il rispetto del voto on line degli iscritti è uno dei principi fondanti del M5s. Per questo se ci dovessero essere delle votazioni difformi da come si è espressa la maggioranza degli iscritti non potrò fare altro che segnalarli al collegio dei probiviri". Leggi anche: "Le frontiere vanno difese". Diciotti, la lezione del prefetto ai giudici Tradotto: chi vuole fregare Salvini rischierà l'espulsione dal Movimento. La misura estrema per evitare brutte sorprese per il governo alla vigilia del voto in Senato, che partirà mercoledì alle 13. In ballo non c'è tanto il futuro di Salvini (che sarà comunque "salvato" dai voti di Forza Italia e FdI) ma la tenuta stessa del patto Lega-M5s. E di riflesso l'esistenza dei 5 Stelle come li abbiamo conosciuti fino a oggi.

Dai blog