Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini bombarda Macron e la Francia: "Se davvero lo stanno facendo non starò a guardare"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

"Non starò a guardare". Matteo Salvini lancia un avvertimento a Emmanuel Macron via Twitter e in un'intervista a Non stop News su Rtl 102.5. Si parla di Libia e il ministro degli Interni punta il dito contro l'Eliseo: "Se è vero che la Francia per interessi economici o commerciali stia bloccando l'iniziativa europea per la pace e stia sostenendo una parte che combatte sarebbe gravissimo. Da ministro dell'Interno non starò a guardare, stiamo approfondendo, ci sono delle evidenze purtroppo. Se qualcuno per business gioca a fare la guerra con noi ha trovato il governo sbagliato e con me il ministro sbagliato". Anche perché, ammette il leader della Lega sui social, "le conseguenze le pagherebbero gli italiani", come già accaduto nel 2011 proprio in seguito alla scellerata accelerazione verso la guerra contro Gheddafi impressa dall'allora presidente francese Nicolas Sarkozy. Leggi anche: "A chi conviene la guerra in Libia". Tragica voce dalla Lega: Italia fregata ancora Proprio in queste ore indiscrezioni di stampa riferiscono dei colloqui segreti del premier Giuseppe Conte con emissari del generale Haftar, che sta cercando di rovesciare il governo nazionale di Al Sarraj, per scongiurare che si arrivi alla guerra civile. Proprio Macron è stato uno dei primi  leader internazionali a concedere ad Haftar il ruolo di leader riconosciuto. #Salvini su #Libia: se ci fossero interessi economici dietro al caos in Libia, se la Francia avesse bloccato un'iniziativa europea per portare la Pace, se fosse vero... non starò a guardare. Anche perché le conseguenze le pagherebbero gli italiani. #nonstopnews @rtl1025 pic.twitter.com/agPrVnTafI— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) 11 aprile 2019

Dai blog