Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini replica ad Angela Merkel: "Mai con lei, Macron e l'Europa dei banchieri"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Una due-giorni contro Matteo Salvini, per Angela Merkel. Alla vigilia la cancelliera tedesca ha affermato che per la Lega, nel Ppe, non c'è spazio. Concetto ribadito ed ulteriormente argomentato in una lunga intervista di oggi, giovedì 16 maggio, concessa a La Stampa. Dunque, la replica del ministro dell'Interno, arrivata nel corso di un appuntamento elettorale a San Severo, provincia di Foggia: "Siamo noi che non vogliamo avere niente a che fare con la Merkel e con Emmanuel Macron e con chi ha rovinato questa Unione europea. Noi vogliamo salvare l'Europa che non è quella dei burocrati, dei banchieri, dei finanzieri e di chi l'ha rovinata in questi anni", ha tagliato corto il vicepremier leghista. Leggi anche: Angela Merkel, nessuno le aveva chiesto nulla. Eppure... La Merkel, nel colloquio col quotidiano torinese, sosteneva che "molti sono preoccupati per l'Europa, anch'io lo sono. Da questa preoccupazione nasce in me un senso di responsabilità ancora più forte che mi spinge a occuparmi assieme ad altri del destino di quest'Europa". Dunque, quando le è stato chiesto se è ipotizzabile un ingresso di Salvini nel Ppe, tagliava corto: "No". Dunque, rimarcava: "È evidente che abbiamo approcci diversi, per esempio nella politica migratoria. Già questo è un motivo per cui il Ppe non può aprirsi al partito del Signor Salvini". Apertura che il ministro dell'Interno, stando alle sue parole, non si aspettava minimamente.

Dai blog