Cerca

Il retroscena

Matteo Salvini e Luigi Di Maio, "cala la fiducia". Retroscena, brutto segnale: alleanza consumata

22 Maggio 2019

1
Governo, brutto segnale per Matteo Salvini e Luigi Di Maio: alleanza consumata, ora cala la fiducia

La crisi all'interno del governo tra Lega e M5s e tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio si sta trasformando in crisi nel Paese. Il "diagramma" che a Palazzo Chigi conoscono bene segnala da marzo il crollo negli indici di gradimento per il premier e i suoi due vice. Riporta Francesco Verderami in un retroscena sul Corriere della Sera che di fatto è relativamente importante se "Salvini sopravanza Conte e stacca Di Maio" perché "il trend colpisce l'esecutivo nella sua interezza e riguarda singolarmente i tre protagonisti di una narrazione che non convince più l'opinione pubblica".

Lo sostiene anche Giancarlo Giorgetti, il blocco giallo verde può anche confermarsi come maggioranza ma "l'onda lunga di un mood negativo si disvelerà più avanti". Il terrore è che "la fine della luna di miele con l'elettorato si possa manifestare in modo dirompente in autunno, proprio in coincidenza con la Finanziaria: una mossa falsa comprometterebbe il tesoretto di consensi conquistati dai due partiti il prossimo 26 maggio".

Insomma, Salvini e Di Maio, divisi su tutto e nonostante la promessa di un "ritorno alla normalità dopo le Europee, l'alleanza gialloverde è un esperimento che entrambe le forze considerano consunto. Nei conversari riservati c'è traccia del disincanto, e le due forze si studiano per carpire dettagli sulle future mosse altrui". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    22 Maggio 2019 - 09:09

    Finché saremo in mano di un bibitario ignorante che muove le fila della sua marionetta e di un esaltato che si è messo in mente di essere Napoleone non potremo che andare in malora.

    Report

    Rispondi

media